Autunno..Cadono le foglie..Cadono i capelli.. Che fare?

Autunno..Cadono le foglie..Cadono i capelli.. Che fare?

Accade spesso che tante persone, donne soprattutto, si lamentino della caduta dei capelli che avviene nei mesi autunnali, ma è davvero una cosa che dovrebbe allarmare?

Partiamo dal dire che normalmente si perdono dai 40 ai 70 capelli al giorno e che questo numero sale fino a 120 in periodi particolari, come ad esempio il cambio stagionale in primavera o in autunno.

Il veder aumentare il numero di questi, incastrati nelle spazzole, o sparsi sui vestiti non deve però allarmare se avviene per un breve periodo in quanto è il risultato dell’adattamento degli ormoni fotosensibili alle nuove condizioni climatiche.
Basti pensare che con l’arrivo del primo freddo e al rientro dalle vacanze, specie nelle grandi città, il capello (spesso indebolito anche dal cloro, dalla salsedine e dalle alte temperature) deve riadattarsi ai nostri nuovi ritmi di vita, sicuramente più stressanti e svolti in un ambiente con smog e agenti atmosferici inquinanti che vanno ad intaccare ulteriormente la salute del capello. A questo punto, il nostro organismo, così come quello di tutti i mammiferi, si attiva per riadattare la salute del cuoio capelluto alle nuove condizioni.

Tornando alla domanda con cui questo post è iniziato, la risposta è no: la caduta dei capelli in autunno è del tutto normale e fa parte del ciclo vitale di questi. Ovviamente, qualora vediate la vostra chioma diradarsi visibilmente e per lunghi periodi, sarà opportuno rivolgersi a chi di competenza per scoprire i motivi che potrebbero esservi alla base, come ad esempio il fumo, lo stress, l’abuso di alcolici e di cibi non salutari o squilibri ormonali, per studiare una soluzione e una dieta che aiuti a risanare la salute dei capelli.

Ecco in seguito alcuni consigli per aiutare la vostra chioma a rigenerarsi e a crescere folta e sana:

- Aggiungere alla propria dieta le vitamine del gruppo B, contenute soprattutto nella verdura a foglia verde

- Mangiare alimenti che portino ferro e magnesio, come legumi e frutta secca, stando sempre attenti a non esagerare con le dosi.

-Evitare di utilizzare shampoo troppo chimici o aggressivi e soprattutto evitare, se possibile, di lavare i capelli tutti i giorni, affinché il sebo naturalmente presente possa autoregolarsi. Qualora si è degli sportivi e il lavaggio dei capelli quotidiano diventa una necessità, vi consigliamo di provare il cowash (dove il lavaggio viene eseguito con l’utilizzo per la maggiore del balsamo condizionante, del quale si sfruttano i leggerissimi tensioattivi.

- Spazzolare Spazzolare Spazzolare! Nulla aiuta i capelli quanto un bel massaggio della cute e la rimozione dei peli che sono già morti ma non del tutto staccati dai loro bulbi. Con le nostre spazzole in legno dai dentini arrotondati, non solo è possibile districare evitando capelli elettrici ma è possibile ottenere numerosi ulteriori benefici, come la distribuzione degli oli naturalmente presenti sulle lunghezze, la stimolazione del microcircolo, sollievo da piccoli mal di testa e stimolazione dei bulbi piliferi.

Scopri subito i nostri accessori capelli naturali in legno qui – pettini e spazzole per tutte le chiome, scegli quello che fa per te!

Related Posts:

Articoli Popolari